Politi Nautica Charter & Sailing
Crociere a Vela in Sicilia
LE ISOLE EOLIE
Charter a Vela Politi Nautica - Isole EolieNessun luogo può meglio rappresentare la vera natura del Mediterraneo fatta di fuoco mare terra come l’Arcipelago delle Eolie; le sciare di fuoco di Stromboli, i fanghi termali di Vulcano ricordano la nascita delle isole. I profondi abissi del mare, che circonda l’arcipelago, accolgono una grande varietà di fauna marina dai delfini alle balene ai capodogli. L’isola di Panarea, verde, mondana, alternativa e dissacrante vive solo di notte. Filicudi, Alicudi e Ginostra, isole remote senza corrente elettrica, godono di una natura selvaggia al sicuro del sincero sole. Lipari e Salina, al centro dell’arcipelago, garantiscono attracchi sicuri con eleganti e sofisticati borghi marinari.

Charter a Vela Politi Nautica - LipariLipari I primi uomini si sono stabiliti nelle isole di Lipari e di Salina alcuni secoli prima del 4000 a.C. attratti dalla straordinaria risorsa che era costituita per quel tempo, dall’ossidiana, il materiale più tagliente di cui si potesse disporre.
le isole Eolie hanno avuto un periodo di rigogliosissima fioritura quando in esse si sono stanziate nuove genti, provenienti dalla Grecia continentale, gli Eoli. Sorgono, poco dopo il 2000 a.C., insediamenti a Capo Graziano di Filicudi ed al Castello di Lipari.
Alle popolazioni di stirpe eolica si sostituirono intorno al 1430 a.C. nuove genti, provenienti invece dalle vicine coste della Sicilia, portatrici di una nuova cultura.

Nel 576 a.C. Lipari venne colonizzata da un gruppo di Greci di stirpe dorica, che per di difendersi dalle incursioni degli Etruschi (Tirreni) allestirono una potente flotta e si assicurarono la supremazia sul quel mare.
Nel 427 a.C., durante la prima spedizione ateniese in Sicilia i Liparesi strinsero alleanza con i Siracusani. Successivamente Lipari cadde sotto il giogo cartaginese, e quando scoppiò la prima guerra punica, per i suoi eccellenti porti e per la sua posizione di alto valore strategico, l'arcipelago divenne una delle migliori stazioni navali cartaginesi. Nel 257 le acque delle Eolie furono teatro di un'accanita battaglia tra la flotta cartaginese e quella romana. Lipari fu conquistata e rasa al suolo dai Romani nel 252 ed iniziò un periodo di grave decadenza.

Nell'alto Medioevo si ebbe un improvviso risveglio dell'attività vulcanica nell'isola di Lipari, che eruttò immense masse di pomici e di ossidiana.
Nell'839 Lipari fu aggredita e distrutta da un'incursione di musulmani, che massacrarono e deportarono in schiavitù la popolazione. Lipari rimase per alcuni secoli quasi totalmente deserta, fino alla riconquista della Sicilia da parte dei Normanni.
Roberto I re di Napoli, nel 1340, si impadronì di Lipari.
Nel 1544 la città fu saccheggiata dal feroce corsaro Barbarossa, che portò via gli infelici abitanti, come schiavi. Lipari venne successivamente riedificata e ripopolata da Carlo V e da allora seguì le sorti della Sicilia e del reame di Napoli.

Charter a Vela Politi Nautica - Panarea, il tramontoPanarea, anticamente detta Hycesia, è l'isola più piccola dell'arcipelago eoliano dista da Lipari 11,5 miglia. I suoi 280 abitanti, chiamati panarioti, vivono in tre contrade: Ditella, S. Pietro e Drauto. Fanno da cornice a Panarea i vicini isolotti di Basiluzzo, Dattilo, Bottaro, Spinazzola e gli scogli di Lisca Bianca, Lisca Nera, i Panarelli e le Formiche. Gli studiosi ritengono che Panarea, gli scogli e gli isolotti che la circondano siano i resti di un antichissimo vulcano sottomarino, sommerso in parte dalle acque nei periodi interglaciali.

Charter a Vela Politi Nautica - Salina, il porto di Santa MarinaCharter a Vela Politi Nautica - Salina, uno scorcio della costaSalina, dopo Lipari, è la seconda isola per estensione: circa 27 Kmq di superficie. E' invece la più alta per le vette dei monti "Fossa delle Felci", 773 metri, e "Monte dei Porri", vulcani ormai spenti da tempo; da qui il suo antico nome Didyme, che significa Gemelli. Quello attuale deriva da un laghetto, in località Lingua, dal quale si estraeva il sale (usato poi per la conservazione dei capperi e del pesce). E' la seconda isola più popolata dell'arcipelago: conta infatti circa 2.300 abitanti.

Charter a Vela Politi Nautica - FilicudiAlicudi é l'isola più occidentale dell'arcipelago: dista circa 26 miglia da Lipari e 66 miglia da Milazzo. L'antico nome Ericusa è dovuto alla ricca vegetazione di erica, di cui l'isola è ricoperta. L'erica fa parte della storia e della vita degli isolani, che se ne servono da sempre per fare coperture di capanne e, con la radice, fornelli da pipa. Alicudi è un cono tondeggiante che culmina con il rilievo Filo dell'Arpa ed ha una superficie di 5,2 kmq.
Gli abitanti alicudari sono circa 140 e vivono, nell'unico centro abitato di Alicudi porto, di pesca e di poca agricoltura.
Filicudi, anticamente chiamata Phoenicusa (ricca di felci), insieme ad Alicudi è geologicamente la più vecchia delle Eolie. Ha una superficie di 9,5 kmq. Gli abitanti, detti filicudari, sono circa 250, sparsi nei tre principali centri abitati: Filicudi porto, Pecorini a mare e Valle Chiesa.
La conformazione dell'isola è leggermente ovale e si prolunga a sud-est nel promontorio di Capo Graziano: una piccola penisola collegata alla parte principale di Filicudi da una lingua di terra.

Charter a Vela Politi Nautica - StromboliStromboli, é l'isola più occidentale dell'arcipelago: dista circa 26 miglia da Lipari e 66 miglia da Milazzo. L'antico nome Ericusa è dovuto alla ricca vegetazione di erica, di cui l'isola è ricoperta.
Gli antichi la chiamarono Strongyle, la rotonda. Ha una superficie di 12,6 kmq e circa 420 abitanti, chiamati strombolani. Il suo vulcano attivo è alto circa 920 metri sul mare e i fondali sono molto profondi (1200 m).
L' isola è un vulcano che emerge dal mare; la parte emersa, in attività persistente almeno da 2000 anni, si è formata principalmente durante due cicli d'attività.
Un ciclo antico, costituito da eruzioni di materiale solido e da colate di lava, che ha formato tutta la parte orientale dell'isola; un ciclo più recente, costituito principalmente da colate laviche, che ha formato tutta la metà occidentale dell'isola. L'attuale attività viene considerata come facente parte del ciclo recente.

Charter a Vela Politi Nautica - Vulcano, il porto turisticoVulcano è l'antica Hierà (sacra), un tempo dimora del dio dei venti Eolo,  l'isola più a sud dell'arcipelago eoliano e la più vicina alla Sicilia (12 miglia da Capo Milazzo).
E' separata dalla vicina Lipari da un canale largo circa 1,6 km. La sua superficie è di 21 kmq. Dal punto di vista geologico, l'isola è formata da 4 vulcani: Lentia, Vulcano Piano, Fossa di Vulcano e Vulcanello. L' unico da considerarsi ancora attivo è il Vulcano della Fossa, che è rimasto in fase fumarolica.
L'attività vulcanica di quest'isola fu nota fino dall' antichità ai greci e ai romani, che ne furono fortemente impressionati. L'ultima violenta eruzione del secolo scorso, durata all'agosto del 1888 al marzo del 1890, diede nome all'attività che è definita "vulcanica", caratterizzata dall'esplosione del tappo che ostruiva il condotto e dal lancio di bombe a "crosta di pane".
 
| Home | Charter Nautico | Noleggio Imbarcazioni a Vela | Ricerca Italiana | Doppia Ricerca | Websearch2006 | Cerrrca.com |